Il tuo amico ha imbrogliato e te ne ha parlato. E adesso?

Accetta l'imbarazzo.

Aitor Diago / Getty Images

Se hai fatto clic su questo articolo, potresti aver riscontrato quanto segue: Sei al brunch, anche virtualmente, con uno dei tuoi amici, fai gli affari tuoi e chiacchierando di Netflix, quando detto amico sgancia una bomba. "Ho, ehm, barato", dicono. Un'ondata di emozioni e ricordi: appuntamenti di coppia, buoni consigli sulle relazioni che hai dato o come il tuo amico non ha mai giudicato voi- lampeggia nella tua mente. Puoi quasi vedere i tuoi pancake avvizzire mentre cerchi una buona risposta.

Spesso pensiamo che imbrogliare sia silenzio, ma molte persone confidano la loro infedeltà a persone di cui si fidano. Le ragioni sono numerose. Se il tuo amico ti ha tradito e te ne ha parlato, potrebbe condividere il senso di colpa, la paura, la preoccupazione o persino l'eccitazione. Ma cosa sono voi dovrebbe avere a che fare con quelle informazioni?

Passaggio 1: ammetti di essere un po 'a disagio.

Prima di tutto, perdona te stesso per non avere le parole giuste. Non abbiamo strutture per questo tipo di conversazioni, quindi possono sentirsi a disagio, dice a SELF Rosara Torrisi, Ph.D., una terapista sessuale certificata. Le norme culturali fanno sembrare l'infedeltà una cosa vergognosa che fanno solo le persone senza cuore, ma quella narrativa non lascia molto spazio alla compassione o all'empatia, vero?

Se ti sei seduto in un silenzio sbalordito quando il tuo amico ha rivelato il suo segreto, è possibile che tu abbia avuto a che fare con una marea di emozioni. Potrebbe essere che tu stia esaminando quelle norme di cui sopra. Oppure potrebbe essere che questa rivelazione inneschi ricordi di esperienze personali con l'infedeltà, o forse non ti è mai piaciuto come il partner del tuo amico parla con loro, quindi segretamente vuoi fare un brindisi. Qualunque sia la tua reazione iniziale, è utile ricordare che le ragioni per cui le persone cercano relazioni al di fuori di quella primaria sono sfumate, quindi non c'è una risposta universalmente corretta.

Quindi prova a prenderti un secondo prima di reagire, dice il dottor Torrisi. Se il tuo amico ha tradito il suo partner e non sei sicuro di come rispondere, puoi fare una pausa e dire: "Wow, okay, questa è una grande notizia". Va bene anche ammettere che ti senti a disagio dicendo qualcosa come "Scusa se mi sto comportando in modo imbarazzante, sono solo sorpreso! Mi vuoi dire di più? " Dare un nome all'imbarazzo (probabilmente lo sente anche il tuo amico) senza giudicare ti dà un secondo per raccogliere i tuoi pensieri prima di dire qualcosa di cui ti pentirai. E se hai già urlato "WTF" in risposta, va bene prenderti un secondo e scusarti per essere giudicato quando sei pronto.

Passaggio 2: ricorda a te stesso che barare è spesso complicato.

Per essere chiari: la maggior parte delle persone non tradisce per ferire il proprio partner o con totale disprezzo per i sentimenti del proprio partner, spiega il dottor Torrisi, aggiungendo che, in molti casi, le persone che tradiscono hanno bisogni insoddisfatti che stanno cercando di soddisfare. (Ma a volte le persone siamo barare in un modo completamente impenitente, che è tutta un'altra situazione in cui ci immergeremo tra un po '.) Quei bisogni potrebbero essere sessuali, ma non è sempre così (in realtà, alcuni imbrogli sono del tutto emotivi). Infatti, uno studio del 2017 pubblicato su Journal of Sex Research ha intervistato quasi 500 persone che avevano imbrogliato e ha scoperto che sebbene circa il 43% delle persone abbia dichiarato di aver tradito per rabbia, il 77% ha riferito di averlo fatto perché sentiva una mancanza di amore nella loro relazione, il 70% ha detto di aver imbrogliato a causa di qualche tipo di negligenza e il 57% ha attribuito il proprio imbroglio a una bassa autostima.

Ancora più complicato, i motivi per cui le persone imbrogliano spesso non esistono isolatamente. Qualcuno potrebbe imbrogliare sia perché si sentono trascurati nella loro relazione sia perché sono arrabbiati per questo. Quindi, se la tua reazione istintiva è giudicare, il dottor Torrisi ti esorta a non farlo. Non implicare che il tradimento del tuo amico sia volgare o sbagliato o che sia una persona orribile. Ricorda che potresti non avere un quadro del tutto chiaro (o accurato) di cosa sta succedendo nella loro relazione o cosa li ha portati a fare questa scelta. Anche se hai un bel po 'di informazioni, è comunque meglio riservare il giudizio, almeno fino a quando non ne senti di più.

Passaggio 3: fai domande al tuo amico per capire di cosa ha bisogno.

Una volta che hai avuto un secondo per riorganizzarti, sintonizzati su ciò che il tuo amico potrebbe aver bisogno da te. Se il tuo amico sta condividendo questo con te, probabilmente sta cercando qualcosa, che si tratti di supporto, empatia, comprensione, convalida o cassa di risonanza. Quindi, invece di giudicare o cercare di risolvere la situazione, prova ad ascoltare attivamente. Come SELF ha riportato in precedenza, l'ascolto attivo è una pratica in cui chiarisci completamente che sei sintonizzato con la persona che stai ascoltando (invece di prepararti a tenere una lezione). Puoi fare domande, come "Perché pensi di farlo?" o "Cosa significa per te?" Puoi anche chiedere: "Di cosa hai bisogno da me, come tuo amico, in questo momento?"

Poiché il tradimento del tuo amico in realtà non riguarda te, puoi rilassarti in una curiosità compassionevole. Fare domande potrebbe aiutare il tuo amico a riflettere sul motivo della relazione, ma può anche darti un po 'di prospettiva. Forse conoscere le circostanze ti aiuterà a essere più empatico. Ad esempio, sentire il tuo amico dire che ama il suo partner e vuole risolvere le cose potrebbe aiutarti a trovare soluzioni insieme. Potresti parlare con il tuo amico della possibilità di considerare una relazione aperta, fare un brainstorming su come racconteranno al loro partner quello che è successo, o potresti persino suggerirgli di trovare un terapista.

Passaggio 4: riconosci che potrebbero non piacerti le risposte del tuo amico.

Ecco il punto: c'è una possibilità che il tuo amico possa avere risposte con le quali non ti senti molto a tuo agio. Forse ti aspetti che mostrino rimorso e sono piuttosto celebrativi. Forse sono troppo occupati a giustificare il loro comportamento per rendersi conto di come stanno mettendo a rischio la salute del loro partner, o forse non ti piace davvero il loro partner, e speravi che il tradimento fosse il catalizzatore della rottura che hai sempre desiderato (ma il tuo amico lo è abbastanza impegnato a risolverlo).

Se ascoltare le risposte dei tuoi amici cambia il modo in cui ti senti su di loro o ti fa dubitare del tuo amico o persino della tua intera amicizia, va bene. E se vogliamo mantenerlo onesto, non tutte le amicizie garantiscono il tuo amore e la tua accettazione eterni. Potresti avere molta compassione per il tuo migliore amico d'infanzia che piange sulla tua spalla dopo aver tradito anche se non sei d'accordo con la sua scelta, ma il nemico nella tua lezione di yoga, che fa sempre notare che i tuoi leggings sono sfilacciati e lascia messaggi emotivi da te in poi leggi più spesso che no? Bene, va bene se non sei disposto a restare fedele a loro durante questo momento vulnerabile.

Spesso barare è spaventoso, stressante e isolante. Quindi è naturale che il tuo amico possa cercare conforto da te, terapista sessuale e relazionale certificato AASECT Tammy Nelson, Ph.D., autore di Quando sei tu quello che imbroglia, dice a SELF. Anche se è bello che il tuo amico si fidi di te abbastanza da condividere queste informazioni, ci sono molti altri motivi per cui potresti non sentirti attrezzato per gestire questa notizia. Forse sei stato tradito e sentire la storia del tuo amico ti fa scattare. Forse sei vicino al partner del tuo amico e non vuoi partecipare a nessun inganno. O forse ami il tuo amico, ma non hai l'energia per questo dramma. Qualunque sia la causa del tuo disagio, non dimenticare di prenderti cura anche dei tuoi bisogni.

Passaggio 5: stabilisci dei limiti, soprattutto se il tuo amico vuole che tu mantenga il segreto.

Un amico che viene da te per barare potrebbe aver bisogno di supporto, ma probabilmente vorrà anche qualcos'altro: che tu mantenga il suo segreto. Questa è una grande domanda, e sei perfettamente nel tuo diritto di stabilire dei limiti attorno a questa conversazione, dice il dottor Nelson, e uno di questi limiti può essere: "Non manterrò questo segreto per te".

Se non riesci a sopportare il pensiero di passare del tempo con il partner del tuo amico pur sapendo dell'infedeltà, il dottor Torrisi ha due suggerimenti. Puoi dire al tuo amico che ti allontanerai dall'amicizia per un po ', oppure puoi spiegargli che se non racconta al suo partner del tradimento dopo un certo periodo di tempo, lo dirai.

Non devi dirlo in modo mediocre o giudicante. Invece, potresti dire qualcosa come "Non posso mantenere questo segreto". Quindi puoi offrirti di aiutare il tuo amico a pensare a modi per dirlo al suo partner, compresi i piani per stare al sicuro nel caso in cui reagisca male.

Passaggio 6: se hai intenzione di essere lì per il tuo amico, riserva il giudizio.

Decidere se sei disposto o meno a mantenere questo segreto è profondamente personale e dipende da molte cose: non esiste un modo "giusto" per farti vedere. Ma se ti senti a tuo agio nell'essere la persona che aiuta un amico a superare i tradimenti, cerca di non giudicarlo il più possibile. E se non pensi di avere il tempo e lo spazio per sostenerli, ricorda che va bene comunicarlo chiaramente (e con compassione).

Anche se barare non è la scelta che faresti, cerca di ricordare i momenti in cui hai beneficiato di un orecchio non giudicante. In definitiva, non si tratta di te, ma del tuo amico, e tutti meritano supporto nei momenti difficili.