Come sbarazzarsi di forfora per sempre

Non stressarti.

Leandro Crespi / Adobe Stock

Capire come sbarazzarsi della forfora può essere decisamente stressante. A volte un'accurata sessione di shampoo e balsamo può aiutarti a sistemare le cose, ma il più delle volte quei fiocchi sono testardi. Se hai a che fare con la forfora, non sei solo. È un'esperienza comune e la maggior parte delle persone, a un certo punto, si è guardata le spalle e ha individuato alcuni fiocchi. Ma se stai combattendo contro la forfora, potresti chiederti: cosa lo causa? E come posso sbarazzarmene? Esistono rimedi che funzionano davvero? Di seguito, abbiamo parlato con i dermatologi per scoprire cos'è la forfora, da dove proviene e, cosa più importante, come sbarazzarsi definitivamente della forfora e prevenirne il ritorno.

Cos'è la forfora?

Probabilmente hai già visto la forfora sul cuoio capelluto, ma potresti non sapere esattamente di cosa si tratta. “La forfora è più un termine laico per la diagnosi medica della dermatite seborroica lieve. Può essere usato in modo intercambiabile ", dice a SELF Amy McMichael, M.D., professore e presidente del dipartimento di dermatologia presso Wake Forest Baptist Health.

Anche se probabilmente associ i fiocchi di forfora al cuoio capelluto, possono anche verificarsi su viso, naso, orecchie, sopracciglia, palpebre e petto, spiega la Mayo Clinic. Nei bambini, la dermatite seborroica è chiamata crosta lattea. Tuttavia, il risultato è lo stesso: un cuoio capelluto squamoso e talvolta pruriginoso che può causare disagio. E anche se è comune, molte persone si sentono insicure e imbarazzate per la loro forfora.

Quali sono le cause della forfora?

I medici non sono del tutto sicuri di cosa causi la dermatite seborroica, ma come SELF precedentemente riportato, sospettano alcune potenziali cause. In primo luogo, quei fiocchi potrebbero essere il risultato di una risposta immunitaria irregolare. Possono anche provenire dal tuo corpo che produce troppa Malassezia, che è un lievito che si trova nelle secrezioni di olio sulla tua pelle. "[Il lievito] ama il calore e l'umidità contro il cuoio capelluto sotto i capelli", dice a SELF Robert Brodell, M.D., professore e presidente del dipartimento di dermatologia presso il Centro medico dell'Università del Mississippi. “Cresce lì e scatena una reazione infiammatoria. Questo è ciò che causa prurito al cuoio capelluto, infiammazione del cuoio capelluto, arrossamento del cuoio capelluto e desquamazione della forfora ".

Ecco il punto: se hai un leggero prurito e desquamazione, potrebbe non essere affatto forfora, dice il dottor Brodell. La dermatite allergica da contatto potrebbe anche provocare un'eruzione cutanea pruriginosa e squamosa sul cuoio capelluto. Inoltre, come SELF precedentemente riportato, condizioni come l'eczema e la psoriasi del cuoio capelluto vengono spesso scambiate per forfora.

Come tratti la forfora?

La buona notizia è che se ti ritrovi con sintomi che sembrano forfora lieve, è meglio provare prima uno shampoo antiforfora da banco. "Non tutti hanno bisogno di andare dal dottore", spiega il dottor Brodell. E non è difficile trovare un trattamento da banco che funzioni bene. Ecco alcune buone opzioni:

1. Shampoo contenente acido salicilico

L'acido salicilico può aiutare a ridurre le squame sul cuoio capelluto, dice la Mayo Clinic. Assicurati solo di usare un balsamo con questi prodotti perché possono seccare molto. Puoi provare lo shampoo Neutrogena T / Sal ($ 10, Amazon) o P & S Shampoo ($ 32, Amazon).

2. Shampoo al solfuro di selenio

Shampoo come Head and Shoulders ($ 19, Amazon) e Selsun Blue ($ 11, Amazon) contengono solfuro di selenio, un agente antifungino che può ridurre la forfora. Ma se hai i capelli più chiari (o colorati chimicamente), sappi che può causare scolorimento.

3. Shampoo al ketoconazolo

Questi shampoo uccidono il lievito che causa la forfora che vive sul cuoio capelluto, spiega la Mayo Clinic. "Lo usi due volte a settimana oa giorni alterni", spiega il dott. Brodell. Sono disponibili in diversi dosaggi, sia da banco che su prescrizione, afferma la Mayo Clinic. Se stai cercando un'opzione da banco, considera Nizoral A-D ($ 15, Amazon).

4. Shampoo allo zinco piritione

Lo zinco piritione è un agente antibatterico e antimicotico che tratta i fiocchi e il prurito del cuoio capelluto. Alcuni shampoo come Head and Shoulders ($ 19, Amazon) e Jason Dandruff Relief 2 in 1 ($ 19, Amazon) sono solide opzioni da banco, secondo la Mayo Clinic.

5. Shampoo al catrame di carbone

Gli shampoo a base di catrame, come Neutrogena T / Gel ($ 5, Amazon), aiutano a rallentare la velocità con cui le cellule della pelle si sfaldano, dice la Mayo Clinic. Tuttavia, dovresti notare che se hai i capelli di colore più chiaro, può causare scolorimento e il catrame di carbone rende il cuoio capelluto più sensibile alla luce solare, dice la Mayo Clinic.

6. Trattamenti e shampoo con olio di melaleuca

Come riportato in precedenza da SELF, ci sono alcune prove che può aiutare a trattare condizioni come la forfora, la tigna e il piede d'atleta. Puoi trovare alcuni shampoo e trattamenti che includono l'olio dell'albero del tè in una raccolta di prodotti SELF. Tuttavia, il dottor McMichael avverte che l'uso di olio di melaleuca da solo può irritare il cuoio capelluto in alcuni casi.

7. Maschere per capelli e cuoio capelluto ricche di umidità

Se i tuoi fiocchi sono causati dal cuoio capelluto secco (o peggiorato da esso), dovresti assicurarti di dare alla tua testa l'umidità che merita. Considera l'idea di provare una maschera per capelli come Briogeo Non disperare, ripara! Maschera condizionante profonda ($ 36, Dermstore), SELF precedentemente segnalata.

8. Esfoliazione del cuoio capelluto

Potrebbe sembrare che tu non abbia bisogno di esfoliare il cuoio capelluto, ma come SELF precedentemente riportato, l'esfoliante può aiutare a eliminare l'accumulo di prodotto in eccesso che potrebbe peggiorare la tua forfora. Detto questo, dovresti scegliere uno scrub esfoliante con acido salicilico, come Scalpicin ($ 10, Amazon).

9. Shampoo frequente

Molti shampoo antiforfora ti diranno quanto spesso devi usarli. Tuttavia, come regola generale, l'American Academy of Dermatology (AAD) suggerisce di lavarti i capelli ogni giorno e di sostituire il tuo normale shampoo con il tuo marchio preferito per combattere la forfora due volte a settimana. E, se hai i capelli naturali, usa il tuo shampoo antiforfora una volta alla settimana, come SELF precedentemente riportato. Il punto è che, a meno che un medico non ti abbia indicato, la tua forfora non dovrebbe indurti a fare lo shampoo meno frequentemente.

L'aceto di mele tratta la forfora?

Anche se questo è un trattamento popolare, risciacquare il cuoio capelluto con aceto di sidro di mele non tratterà effettivamente nessuna delle cose che causano la forfora: gli shampoo sopra menzionati sono opzioni migliori. Mentre alcune persone dicono che un risciacquo con aceto di mele potrebbe alleviare un po 'di prurito, la dott.ssa McMichael dice che qualunque sollievo potresti provare sarà solo temporaneo, quindi non approva il trattamento: affrontare la causa è molto più efficace che alleviare potenzialmente il prurito per alcune ore.

Cosa puoi fare per prevenire la forfora?

Una volta trovato uno shampoo adatto a te, assicurati di seguire le indicazioni. L'AAD suggerisce di usare il tuo marchio antiforfora due volte a settimana (se ti lavi i capelli più volte a settimana), ma potresti essere in grado di ridurre la frequenza man mano che le cose migliorano. Se hai i capelli naturali, potresti usare il tuo shampoo antiforfora solo una volta alla settimana, ma puoi comunque provare a ridurne l'uso man mano che i sintomi si attenuano. Inoltre, ci sono alcuni cambiamenti nello stile di vita che puoi considerare che potrebbero prevenire i fiocchi. La Mayo Clinic afferma che una dieta composta da vitamina B potrebbe aiutare a ridurre i focolai di forfora. Inoltre, può essere utile cercare di trovare modi per ridurre lo stress (che può scatenare i sintomi della forfora). Quindi questo potrebbe includere dormire a sufficienza, fare esercizio fisico e altre cose che normalmente ti aiutano a gestire lo stress. La Mayo Clinic suggerisce anche di prendere un po 'di sole in più, ma mette in guardia dal prendere il sole (che danneggia la pelle). Invece, spalmati di crema solare e trascorri un po 'più di tempo all'aperto, se possibile.

Alla fine, cerca di ricordare che non c'è nulla di cui essere imbarazzato. Se hai provato trattamenti a domicilio e non funzionano, "non dovresti disperare", dice il dottor Brodell. Invece, contatta il tuo dermatologo ed esplora le possibilità di diagnosi e trattamento. "Possiamo capirlo e farlo curare", dice.

!-- GDPR -->