Cos'è la psoriasi? Tutto quello che devi sapere

È più di una semplice cosa per la pelle.

Adobe Stock / Konstantin Kolosov

"Cos'è la psoriasi?" potrebbe sembrare una domanda piuttosto semplice: è una condizione della pelle che causa chiazze irregolari in rilievo, giusto? Non proprio, in realtà. La psoriasi è una condizione autoimmune cronica che causa problemi alla pelle. Ed è molto di più dei sintomi fisici che probabilmente associ ad esso. Per uno, ci sono diversi tipi di psoriasi e l'esperienza di ogni persona con questa condizione è unica. Inoltre, l'impatto della psoriasi è più che superficiale, con il potenziale di causare di tutto, dall'artrite psoriasica dolorosa a gravi problemi di immagine di sé.

Prima di immergerci, copriamo le basi: la psoriasi fa sì che la pelle si rigeneri più rapidamente del normale. In genere, le cellule della pelle attraversano un ciclo noto come turnover cellulare, che inizia in profondità nella pelle e sale lentamente in superficie. Di solito, questo richiede circa un mese, ma secondo l'Istituto nazionale di artrite e malattie muscoloscheletriche e della pelle, possono essere necessari solo pochi giorni quando si ha la psoriasi, facendo sì che le cellule della pelle si sollevino troppo velocemente e si accumulino sulla superficie del tuo corpo. pelle. Per questo motivo, le persone che hanno la psoriasi - circa 7,5 milioni di persone negli Stati Uniti, secondo l'American Academy of Dermatology (AAD) - possono avere riacutizzazioni che causano la comparsa delle caratteristiche macchie cutanee pruriginose e squamose sulla loro pelle.

Gli esperti non sono esattamente sicuri di cosa causi il malfunzionamento del sistema immunitario di qualcuno in questo modo, ma secondo la Mayo Clinic, i ricercatori ritengono che sia la genetica che i fattori ambientali abbiano un ruolo. Quello che sanno è che la psoriasi non è contagiosa e, sebbene i trattamenti possano aiutare a gestire la condizione, non esiste una cura.

"L'impatto della psoriasi varia dal fastidioso all'alterazione della vita a seconda della posizione e dell'entità della malattia", dice a SELF Cynthia Bailey, MD, diplomata dell'American Board of Dermatology e presidente e CEO di Advanced Skin Care and Dermatology .

Tipi di psoriasi

La maggior parte delle persone (dall'80% al 90% circa, secondo le linee guida di trattamento pubblicate nel Journal of the American Academy of Dermatology) con psoriasi ha la psoriasi a placche, che si presenta come macchie squamose elevate note come placche. Mentre molti tendono ad associare la psoriasi al rossore, il colore delle placche dipende in realtà dal colore della pelle. Secondo l'AAD, le placche tendono ad apparire marroni o viola con squame grigie sulla pelle più scura e rosse o rosa con squame bianco-argentee sulla pelle più chiara.

Secondo la Mayo Clinic, altri tipi di psoriasi includono: la psoriasi guttata, che si manifesta come piccole lesioni a forma di punti; psoriasi inversa, che si presenta come lesioni lisce e lucenti nelle pieghe del corpo, come sotto le braccia e il seno; e psoriasi pustolosa, che assomiglia a vesciche bianche piene di pus.

Infine, la psoriasi eritrodermica è una forma molto grave e rara di psoriasi. Provoca arrossamento della pelle su gran parte del corpo, forte prurito e dolore e desquamazione, secondo l'NPF. Può essere pericoloso per la vita e richiede cure mediche immediate.

Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) stima che circa il 10-20% delle persone con psoriasi soffre anche di artrite psoriasica (l'AAD stima tra il 25% e il 30% circa). L'artrite psoriasica è una condizione che rende le articolazioni gonfie, rigide e dolorose.

Detto questo, la psoriasi non è sempre pulita. "Un paziente può averne più di un tipo contemporaneamente", dice a SELF Jennifer C. Cather, M.D., dermatologa presso il Modern Dermatology-Aesthetics Center. "È molto dinamico e in continua evoluzione."

Dove compare la psoriasi

Fondamentalmente, la psoriasi può manifestarsi ovunque tu abbia la pelle. "La psoriasi può apparire ovunque: sulle palpebre, sulle orecchie, sulla bocca e sulle labbra, sulle pieghe della pelle, sulle mani e sui piedi e sulle unghie", dice a SELF Michael Siegel, M.D., vicepresidente dei programmi di ricerca presso la National Psoriasis Foundation. "La pelle in ciascuno di questi siti è diversa e richiede trattamenti diversi".

Come accennato, ci sono più tipi di psoriasi e, mentre il dottor Siegel dice che puoi avere qualsiasi tipo di psoriasi in qualsiasi parte del tuo corpo, alcuni hanno maggiori probabilità di manifestarsi in determinati luoghi rispetto ad altri. Ecco una rapida carrellata dei luoghi più comuni in cui la psoriasi appare sul corpo:

I tuoi gomiti e le ginocchia

La psoriasi si manifesta più comunemente sui gomiti e sulle ginocchia ed è spesso psoriasi a placche. "[Le placche] sono spesso pruriginose e dolorose, e possono rompersi e sanguinare", dice il dottor Siegel.

Il tuo cuoio capelluto

Anche la psoriasi a placche si manifesta comunemente qui, dice il dottor Seigel, e può variare da un leggero, leggero ridimensionamento a placche spesse e incrostate che coprono l'intero cuoio capelluto di una persona, secondo l'NPF. Può anche estendersi oltre l'attaccatura dei capelli di una persona sulla fronte, sulla parte posteriore del collo e intorno alle orecchie.

La tua faccia

La psoriasi facciale non è così comune, dice il dottor Bailey, ma può succedere. Questa forma di psoriasi di solito colpisce le sopracciglia di una persona, la pelle tra il naso e il labbro superiore, la fronte superiore e l'attaccatura dei capelli, secondo l'NPF, che osserva che questo tipo di psoriasi dovrebbe essere trattato con attenzione perché la pelle in quest'area è sensibile .

Le tue mani e i tuoi piedi

I palmi delle mani e le piante dei piedi possono contrarre un tipo di psoriasi nota come psoriasi palmo-plantare. "Qui, la pelle è squamosa, screpolata e talvolta con vesciche o arrossata", dice il dottor Bailey. E, non sorprende, è doloroso.

Le tue unghie

La psoriasi può anche avere un impatto sulle unghie, dove provoca uno scolorimento giallastro e può persino sollevare la lamina ungueale dal letto ungueale. "Sembra un'infezione fungina per le persone che non sono dermatologi, ma è un po 'diverso", dice a SELF la dermatologa di New York City Doris Day, M.D. I cambiamenti delle unghie si verificano in circa il 50% delle persone con psoriasi, secondo le linee guida di trattamento pubblicate sul Journal of the American Academy of Dermatology. Con l'artrite psoriasica, quel numero sale al 90 percento.

I tuoi genitali

La psoriasi può manifestarsi nelle pieghe della pelle e, sfortunatamente, anche i genitali non vengono sempre risparmiati, che tu abbia un pene o una vagina, dice il dottor Day. All'inizio le persone potrebbero scambiarlo per una STI, dice, ma non lo è. La psoriasi genitale sembra la psoriasi che si manifesta su altre parti del corpo, ma la psoriasi che può apparire nelle pieghe della pelle (come l'inguine) spesso appare liscia e lucida, con un aspetto ceroso e di solito non ha squame come la psoriasi a placche, lei dice.

Nelle pieghe della pelle, come il sedere, le ascelle o sotto il seno

È qui che si manifesta la psoriasi inversa, spesso come lesioni molto rosse che possono apparire dietro il ginocchio, sotto le ascelle o anche tra le natiche di qualcuno, dice il dottor Siegel. Può anche apparire sotto il seno, secondo l'NPF, ed è spesso irritato dallo sfregamento e dalla sudorazione.

Innesca la psoriasi

Sebbene la psoriasi abbia probabilmente un fattore genetico, molte persone sono prive di sintomi per anni fino a quando fattori ambientali come stress, scottature solari, allergie, dieta, alcuni farmaci o persino il tempo lo innescano, secondo la Mayo Clinic. È importante conoscere i trigger unici della psoriasi: la gestione dei trigger è una parte importante della gestione della psoriasi.

Sebbene i trigger di tutti siano diversi, ecco alcuni dei più comuni:

Fatica

Lo stress è un fattore scatenante enorme, sia esso emotivo o fisico, afferma il dottor Cather. Sebbene sia ovviamente impossibile evitare completamente lo stress, l'AAD consiglia di trovare modi per gestire lo stress se scopri che le tue fiammate si verificano quando ti senti sopraffatto. Le attività comuni di cura di sé sono utili per questo; pensa ad attività come meditazione, esercizi di respirazione, diario di gratitudine, terapia e gruppi di supporto.

Tempo freddo e secco

Se la tua psoriasi peggiora durante l'autunno e l'inverno (o qualunque sia la stagione fa abbassare la temperatura e l'umidità nella tua regione), c'è la possibilità che tu sia sensibile agli agenti atmosferici.

Allo stesso modo, anche l'aria condizionata può causare fiammate. L'AAD offre molti suggerimenti per la gestione delle riacutizzazioni legate al clima qui, come l'utilizzo di un umidificatore e la protezione della pelle con indumenti adeguati.

Infezioni

Secondo l'AAD, la tua psoriasi può divampare da due a sei settimane dopo aver affrontato un'infezione come mal di gola, mal d'orecchi o bronchite (solo per citarne alcuni). Trattare adeguatamente qualsiasi infezione è sempre importante, ma questo è ancora più il caso della psoriasi che si accende dopo l'infezione; anche il trattamento può aiutare a chiarirlo più velocemente.

Lesioni alla pelle

Cose come tagli, graffi, scottature solari, graffi e punture di insetti possono innescare fiammate. Se queste cose sono fattori scatenanti per te, di solito avrai una riacutizzazione vicino alla ferita da circa 10 a 14 giorni dopo la tua ferita, secondo l'AAD.

Fumo o esposizione al fumo passivo

Fumare o frequentare persone che fumano potrebbe essere dietro le riacutizzazioni della psoriasi, dice la Mayo Clinic. Può essere un'abitudine difficile da eliminare, tuttavia, quindi parla con il tuo medico se sei interessato a provare, o guarda in una guida da risorse come l'American Lung Association.

Alcuni farmaci

Alcuni farmaci tra cui litio, farmaci per l'ipertensione e farmaci antimalarici sono associati a riacutizzazioni. Questo non vuol dire che dovresti smettere di prendere i tuoi farmaci se sospetti che stia causando una riacutizzazione della tua psoriasi. L'AAD suggerisce di parlare con il tuo medico delle tue opzioni.

Psoriasi e salute mentale

Le condizioni della pelle che influiscono naturalmente sul tuo aspetto possono renderti impacciato. Aggiungi l'idea sbagliata che la psoriasi sia contagiosa, e non c'è da meravigliarsi se le persone con psoriasi sono spesso imbarazzate nel mostrare la loro pelle. A causa di questo malinteso, la psoriasi può essere molto isolante e logorare la salute mentale. "È un problema reale. Una condizione visibile come questa è una malattia che può cambiare il modo in cui le persone ti vedono", dice il dottor Cather. "Può cambiare il modo in cui ti presenti e persino quello che indossi."

Oltre a ciò, la ricerca ha dimostrato che la psoriasi può contribuire o peggiorare varie condizioni di salute mentale, tra cui depressione, ansia, disturbo bipolare, disturbi alimentari e altro. Per ulteriori informazioni, consulta il rapporto di SELF sulla complessa connessione tra psoriasi e salute mentale qui.

Quando vedere un dottore

Se hai motivo di sospettare di avere la psoriasi, dovresti chiamare un dermatologo. "Indipendentemente da dove appare la psoriasi o fino a che punto appare, deve essere trattata adeguatamente", afferma il dott. Siegel. "Trattare tutti i gradi di psoriasi può migliorare significativamente la qualità della vita di un paziente."

Inoltre, la Mayo Clinic osserva che dovresti parlare con il tuo medico se la tua psoriasi diventa più grave o diffusa, ti causa disagio o dolore, porta a problemi articolari come dolore e gonfiore o non migliora con il trattamento.

Anche se pensi che "non sia così male", meriti sollievo. "Spesso non diamo la priorità alla pelle, ma è l'organo più grande del tuo corpo ed è un grosso problema", afferma il dottor Cather.

Trattamento

Sebbene la psoriasi sia una condizione permanente, ci sono varie opzioni di trattamento disponibili, comprese creme e lozioni per i casi più lievi. I casi più gravi possono richiedere trattamenti come farmaci biologici che alterano le reazioni del sistema immunitario che portano alla psoriasi e possono ridurre gli effetti delle sostanze nel corpo che possono causare infiammazione, dice il dott.Bailey.

Secondo la Mayo Clinic, anche alcuni cambiamenti nello stile di vita e rimedi casalinghi possono aiutare, come fare bagni quotidiani con farina d'avena colloidale e sali di Epsom, applicare una crema idratante pesante direttamente dopo il bagno e coprire le fiammate durante la notte con un involucro di plastica. Allo stesso modo, scegliere prodotti che non irritano la tua pelle può fare la differenza: dai un'occhiata a questi suggerimenti approvati dai dermatologi per le pelli sensibili.

Tutto sommato, parlare con il tuo medico è la chiave. "La cosa più importante è che i pazienti assumano il controllo di questa malattia e trovino un medico che collaborerà con loro", dice il dottor Cather. "Trova un dermatologo con cui parlare e trova una terapia che risuoni davvero con te e affronti le tue preoccupazioni. È la tua malattia e noi siamo qui per aiutarti".

Segnalazione aggiuntiva di Korin Miller e Amy Marturana Winderl.

!-- GDPR -->